Assenzio
Ingredienti Cocktail

Assenzio

L’assenzio è un distillato ad alta gradazione alcolica all’aroma di anice, derivato da erbe quali i fiori e le foglie dell’assenzio maggiore

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Assenzio

Storia

Il distillato fu inventato Pierre Ordinaire, un medico francese si trasferì in svizzera . Tra le erbe officinali della zona trovò l’assenzio maggiore e iniziò a produrre un forte distillato da circa 60°, contenente oltre all’assenzio molte altre erbe tra cui anice, issopo, dittamo, acoro e melissa.

Nel corso del XIX secolo si diffusero in Francia e Svizzera e divenne particolarmente noto alla fine del secolo, grazie alla fama che ebbe tra gli artisti e gli scrittori di Parigi. L’assenzio, consumato da molti artisti famosi con rituali elaborati e accessori stravaganti, divenne un’ispirazione dello stile di vita bohémien. La bevanda ebbe enorme successo in Europa, ma declinò nel giro di poco più di un decennio, a causa di vari fattori: il movimento contro l’alcolismo che si diffuse all’inizio del XX secolo, gli studi scientifici dell’epoca che individuarono la pericolosità del tujone contenuto, e le pressioni dei produttori di vino francesi che ne temevano la concorrenza.

Metodo di produzione

Il distillato si ottiene per distillazione dell’intera pianta dopo averla macerata nell’alcool. Dopo di che è possibile trattare il distillato con altre erbe per dargli una colorazione o un determinato sapore

Gli ingredienti distillati base sono:

  • semi di anice verde
  • artemisia absinthium
  • semi di finocchio

Altre erbe possono essere miscelate e variano da ricetta a ricetta. Possono trovarsi nella preparazione

Metodo classico per servire la bevanda

Per servire il distillato con il metodo classico viene preparato un bicchiere contenente assenzio e sopra viene posto un cucchiaio forato su cui viene posata una zolletta di zucchero. Sopra la zolletta viene versata delicatamente dell’acqua ghiacciata che scioglie lo zucchero e diluisce il liquore in un rapporto in genere da 3:1 a 5:1.

Immagine: Di Eric Litton – Opera propria, CC BY-SA 2.5, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=678224