Rum
Ingredienti Cocktail

Rum

Il rum è l’acquavite ottenuta dalla distillazione della melassa della canna da zucchero o del suo succo. Si usa anche il nome rhum per i paesi di orgini francese e ron per quelli di orgine spagnolo

Storia

Sembrerebbe che il processo per ottenere una bevanda alcolica dallo zucchero risale dall’antichità, alcune documentazione risalgono dall’antica Asia.

La prima distillazione di rum avvenne a Londra con le canne da zucchero indiane intorno al XV secolo,. Invece la prima distillazione di rum nelle Americhe ebbe luogo nelle piantagioni di canna da zucchero dei Caraibi nel XVII secolo.

Metodo di produzione

Canna da zucchero

Molto importante il periodo di semina della canna da zucchero per la qualità, questo influisce sulla quantità di zucchero concentrato. La pianta viene raccolta tagliandola più vicino possibile al terreno dove si concentra lo zucchero. dopo il taglio deve essere portata molto velocimente alla zona di produzione.

Sono due tipi di rum che i possono ottenere già dalla prima fase: rum industriale, ottenuto come sottoprodotto dalla lavorazione dello zucchero, oppure rum agricolo, estratto dalla frantumazione della canna.

Il rum agricolo è di una finezza notevole, non avendo subito alcuna alterazione delle sostanze aromatiche.

Fermentazione

La fermentazione consiste nell’aggiungere al succo di canna, o alla melassa, del lievito. In modo da trasformare la parte zuccherina in alcol etilico, acidi, ed altri alcoli che verranno poi estratti con la distillazione.

Distillazione

Il processo di distillazione non fa altro che separare l’alcol dall’acqua e selezionare gli aromi che si desidera ottenere. Esistono diverse varianti per la distillazione, dovute a diversi tipi di alambicchi che si sono sviluppati nei secoli. I principali tipi sono due: alambicco discontinuo e alambicco a colonna.

Invecchiamento

Le botti tradizionalmente usate per il rum sono in legno di quercia americana, le quali vengono preparate carbonizzandone l’interno. Il distillato, ancora giovane, una volta nella botte penetra all’interno dei pori del legno, assumendone alcuni aromi, e rilasciando parte dell’alcol grazie alla respirazione della botte, che scambia i vapori del distillato con l’aria dell’esterno.

Miscelazione

Ogni annata di rum da orgine ad aromi differenti, pertanto è importante saper selezionare diverse annate per dare origine ad un gusto coerente con l’etichetta. Pertanto l’anno di invecchiamento sulla bottiglia non ha un significato per preciso.

Tipi di Rum

Bianco: è trasparente o chiaro, di gradazione alcolica leggera ed è molto profumato, a eccezione di un lieve sentore di dolcezza

Oro: è conosciuto anche come “ambrato” di colore rame chiaro. Viene distillato dal succo di canna o dalle melasse e la maturazione avviene in barili di legno di quercia che hanno già ospitato il bourbon per un periodo che varia da uno a due anni

Scuro: è caratterizzato dal corpo pieno e ricco, con sentori di caramello dominanti.

Invecchiato: I rum invecchiati sono rum preparati tramite la miscelazione di raccolti di anni diversi e di differenti distillazioni in alambicco.

Immagine: Di Jorge Barrios – Opera propria, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=2527668